» Scritti

NOMI DI PSICHE
di Romeo Sciommeri
1998 - 1999

Lettura di “Istinto di morte e conoscenza” di Massimo Fagioli fino alle note sui “grandi problemi”. La lettura parte da una critica all’uso dei nomi e delle concettualizzazioni freudiane e kleiniane di “introiezione” e “proiezione”, evidenzia il mantenimento problematico di quei nomi e quelle concettualizzazioni da parte dell’Autore, indica le conseguenze teoriche e le contraddizioni connesse alla teorizzazione dell’istinto di morte alla nascita e alla teorizzazione delle dinamiche di scissione e perdita di identità ai primi contatti del bambino con il seno materno. L’analisi del testo, con riferimenti alle altre opere di Massimo Fagioli, confronta la linea teorica “psichiatrica” (che pone le basi teoriche per una psicopatologia incentrata sulla pulsione di annullamento-fantasia di sparizione, applicata erroneamente dall’Autore alla nascita e agli inizi della vita psichica), con la linea teorica libera dai condizionamenti della teoresi precedente.

Le due linee teoriche, presenti nell’opera dell’Autore, sono in sinergia nella percezione e visione dell’essere umano adulto più o meno malato, più o meno alterato da processi psichici di scissione e di annullamento e negazione, ma applicate alla nascita e agli inizi della vita privano l’essere umano del riferimento di sanità che è base teorica necessaria per pensare ad una psicofisiologia dello sviluppo, e per pensare la sanità a cui tendere con la psicoterapia.

Nota personale: nel 1976, in “Seminari”, avendo considerato gli aspetti vitali del processo indicato da Massimo Fagioli alla nascita e nel corso della vita psichica sana, mi ero posto la domanda : “E’ dopo che avvengono gli sconvolgimenti. Allora perché parlare di istinto di morte?” Seminari, 1976, p. 5). Mi era stata affidata, agli inizi del 1977, la conduzione di un seminario presso la cattedra di Psicologia dinamica dell’università di Roma, da Antonello Armando, e lo avevo iniziato proponendo la lettura di “Istinto di morte e conoscenza”. Era stato chiuso dopo il primo incontro: passati un po’ di anni, permanendo quella domanda, ho avvertito l’esigenza di trovare una mia risposta, riprendendo la lettura iniziata al seminario interrotto.

Prima parte (da p. 1 a p. 12)
DAL RIFIUTO DEI NOMI E DELLE CONCETTUALIZZAZIONI
"INTROIEZIONE E PROIEZIONE" ALL'ORIGINE DELLA FANTASIA
Considerazioni preliminari dopo una prima rilettura di “Istinto di morte e conoscenza” di Massimo Fagioli, nel corso della quale riprovavo opposizione e rifiuto per nomi e concetti psicoanalitici freudo-kleiniani che sono usati anche dall’Autore. Nel corso delle considerazioni emerge e si delinea la critica alla teoria dell’istinto di morte-fantasia di sparizione alla nascita e delle scissioni su base introiettiva-proiettiva, alterazioni di identità di sé e delle immagini della realtà, ipotizzate dall’autore agli inizi della vita psichica.

Seconda parte (da p. 12 a p. 30)
RILETTURA ANALITICA DI PRIMA VERIFICA DELLE CONSIDERAZIONI PRELIMINARI
La rilettura prosegue, con precisazioni, ulteriori considerazioni, includendo anche la rilettura delle altre opere dell’Autore: le citazioni seguono la seguente siglatura:
La marionetta e il burattino, 1976, MB e n. pagina
Psicoanalisi della nascita e castrazione umana, 1978, PN e n. pagina
Bambino donna e trasformazione dell'uomo, 1980, BD e n. pagina
La versione di Istinto di morte e conoscenza è quella del 1976, IMC e n. pagina

Terza parte (da p. 30 a p. 67)
RILETTURA PASSO PASSO di "Istinto di morte e conoscenza", Seconda Edizione, 1976, fino alle note di pag. 119 e 184 di quella versione, cioè fino all'incontro con i "grandi problemi" teorici accennati dall’Autore.

Quarta parte (da p. 68 a p. 78)
LE VIRGOLETTE DELLA SCIENZA

Quinta parte (da p. 78 a p. 87)
IMMAGINI E REALTA'

Download » Scarica il documento:
nomi_di_psiche.pdf (87 pagine - 547 Kb)
Dal 29 aprile 2007, scaricato volte
NASCITA, DESIDERIO, BRAMA, ANNULLAMENTO, DISTACCO
di Romeo Sciommeri
Lettere a Lista Dharma, 2002

Avevo letto alcuni dei discorsi di Buddha, e volevo saperne di più e meglio, così mi ero iscritto ad una lista in internet, Lista Dharma.
Gli scambi iniziali furono quelli qui riportati. Ne conservo un bel ricordo d’insieme e sono particolarmente grato a Mario Manzoni, conoscitore esperto dei testi di buddismo e di lingue orientali antiche.
Download » Scarica il documento:
lista_dharma.pdf (53 pagine - 340 Kb)
Scaricato volte
LIBERTA'
di Romeo Sciommeri
giugno 2003

“Mi scrivi un articolo sulla libertà?”
“Vuoi qualche traccia da sviluppare?”
“No. Una cosa tua. Di filosofia o di psicologia. Non sulla libertà politica, sociale. Sulla libertà psicologica. Hai poco tempo.”
Deve fare l’esame di maturità, tra pochi giorni.
Parliamo ancora un poco e fa qualche affermazione sulle scelte che lo aspettano dopo l’esame, se va bene Dà per certe alcune cose di sé, che mi pare possano restringere molto le sue possibilità di scelta.
Mi viene da dirgli qualcosa sulle sue affermazioni, su quanto potrebbero limitare la sua libertà di scelta. Mi riservo di provare a dire quello che ho in mente scrivendo, per approssimazioni successive.
Download » Scarica il documento:
liberta.pdf (4 pagine - 41 Kb)
E' NATA A FINE DI GIUGNO
di Romeo Sciommeri
2006

Una volta Felipe dos Passos Nuevos mi disse che lui, d'estate, aveva la costante impressione che la temperatura dell'aria si fosse alzata rispetto all'inverno in cui aveva avuto dei geloni sotto la pianta dei piedi che l'avevano fatto soffrire un poco soprattutto quando li poggiava a terra, per cui era stato tutto l'inverno a fare esercizi di levitazione per evitare l'appoggio doloroso, e la sua andatura aveva preso una leggerezza di tocco che non era sfuggita agli abitanti del suo paesino che così l'avevan chiamato, Felipe dos Passos Nuevos, che seppure non avesse potuto evitare l'appoggio a terra, per cui non corse il rischio d'essere preso per un santo, tuttavia, tuttavia, qualcosa era avvenuto nella sua andatura, ed aveva sofferto molto di meno per i suoi geloni.
Download » Scarica il documento:
afinedigiugno.pdf (3 pagine - 42 Kb)
INTERVENTI IN UN NEWSGROUP DI PSICOLOGIA
di Romeo Sciommeri
2007

Indice:
L’impulsività egodistonica / Interpretare può essere violenza / Jung, Freud, Klein, Lacan, Blanco, Fagioli / A proposito di istinto di morte / La sfida “scientifica” / Bambini sotto dittatura / L’inconscio e la rimozione / Tossicodipendenze / Innamoramento e fatti mentali / Violenza innata / Ideale dell’Io e Io ideale / Strani modi di imparare ad amare / Identificazione proiettiva / Influenza aviaria e proiezione / Il desiderio / Memoria e DNA / Libero arbitrio / Le guerre di religione / Medici psichiatri e psicologi psicoterapeuti / Le scatole rotte / Proiezione e identificazione proiettiva / La violenza dell’omosessualità / Ne basterebbe uno solo / La morte di Psiche / La seconda freccia / Psicoterapia e liberazione / Conscio e inconscio / Psicoterapia e prostituzione / Invidia e gelosia: nomi / Diversi tipi di pensiero / Il somarello
Download » Scarica il documento:
interventi_newsgroup.pdf (93 pagine - 427 Kb)
Dal 29 aprile 2007, scaricato volte
powered by GiacoMaster.com :: HTML 4.01 :: CSS